top of page

Boom Tesla Giga Berlin: raddoppierà a un milione

Irresistibilmente Tesla, che ha in mente un futuro d’oro per la sua prima fabbrica europea, in Germania: ogni anno, la sua Giga Berlin produrrà un milione di auto. Contro le 500.000 annue attuali.


Inarrestabile la crescita. A fine 2022, la produzione era di 100.000 elettriche l’anno. Tanto che la Tesla Model Y, sfornata a Berlino, è risultata un crack con pochi precedenti. Prossimamente, può arrivare un secondo veicolo.


E se ora ci sono 10.000 dipendenti, diverranno 12.000. La storia viene arricchita, dopo gli exploit di Wolfsburg per Volkswagen e di Mirafiori per Fiat.


Per farlo, la Casa americana dovrà ampliare la gigafactory, passando attraverso l’eventuale ok della burocrazia tedesca. Al fine di iniziare i lavori di potenziamento, il Costruttore USA ha inoltrato formale richiesta all'Ufficio per l'Ambiente del Land del Brandeburgo, dove si trova lo stabilimento di Grünheide.


Attenzione però. Già in passato, il pirotecnico patron Tesla, Elon Musk, ha sudato sette camicie per creare la fabbrica di Berlino. Dovendo combattere contro un no ostinato degli ambientalisti. L’accusa? L’azienda statunitense avrebbe distrutto una piccola parte del bosco, così da far spazio alla gigafactory. Che inoltre impiegherebbe una quantità eccessiva di acqua.


Di converso, la politica locale vede di buon occhio l’ampliamento della Giga Berlin. Che porta lavoro in modo diretto, grazie alle numerose assunzioni con stipendi sicuri. E crea anche un potenziale indotto.


Comunque, Tesla garantisce un'ottimizzazione delle attività produttive. Con un’ulteriore riduzione di quello che reputa un già basso impatto ambientale delle attività, anche in termini di consumo di acqua.


In un contesto storico in cui sentiamo sempre più spesso parlare di tagli occupazionali nel settore automotive, l’escalation di Tesla incute timore ai Gruppi auto mondiali. Intenti a rincorrere Musk.

0 commenti

Post correlati

Mostra tutti

Comments


bottom of page