BMW Concept XM, ibrida plug-in estrema: o la ami o ti lascia perplesso

Design estremo, linee molto particolari: la BMW Concept XM è da amare subito. Oppure suscita qualche perplessità.


Tutto ciò che è rivoluzionario suscita sentimenti contrastanti fra gli osservatori: amore o disorientamento (nel peggiore dei casi, si arriva all’odio). Così è per la BMW Concept XM, ibrida plug-in estrema: o la ami o ti lascia perplesso. Un’ammiraglia a ruote alte. Al vertice massimo della gamma. Doppio rene gigantesco, cerchi di 23 pollici, carrozzeria muscolosa, SUV aggressivo e mastodontico. Personalmente, a noi piace tantissimo, ma è chiaro che le opinioni possono divergere.


Un mezzo che rompe gli schemi, con la sua bellezza. Ma perché tutto questo? Perché la BMW Concept XM ha un design estremo, linee molto particolari. Infatti, apre un’era. Col suo notevole motore ibrido plug-in (il primo firmato M) da 750 CV. Siamo innanzi a una pietra miliare per il reparto Motorsport di Monaco di Baviera. Prima macchina del Costruttore teutonico a essere proposta “solo” in versione M. “Solo”, si fa per dire, perché parliamo di un gioiello di tecnologia.

Così, la Casa dell’elica (già attiva con numerose elettriche e ibride plug-in) si tuffa definitivamente nel mondo dell'elettrificazione, comprendendo le M Performance escluse. Visto che trattasi di veicolo così speciale e fascinoso, la BMW Concept XM è stata svelata non in una concessionaria o in un Salone internazionale, o con una sorta di presentazione statica classica, ma all’Art Basel di Miami. Ossia una fiera d'arte contemporanea. Il luogo adatto per un’opera come quella dell’azienda germanica.

Una concept che non è unicamente esercizio e fantasia, ma prefigura un modello di serie. Dal prossimo anno sarà costruito lì dove nascono le BMW X, nella fabbrica di Spartanburg, nella Carolina del Sud. Una vettura dall’America con furore. La stradale più potente mai realizzata dal reparto Motorsport. Un V8 di cui si sa zero. Chissà: feroce un 4.4 biturbo di derivazione da quelli delle M5? Più motore elettrico e trazione integrale: 750 CV e 1.000 Nm. Se vai a batteria, consumi ed inquini zero. Tuttavia, come tutte le ibride plug-in, questo accade solo se ricarichi quando necessario. Altrimenti, consumi e inquini col termico. Promette di percorrere 80 km solo a batteria.

Dentro, visto che è un'ammiraglia, il guidatore è avvolto da comfort e lusso. La zona dedicata al driver è divisa da quella del passeggero con una barra satinata. Il cockpit è digitale. Due enormi schermi ultra wide affiancati formano il BMW Curved Display. Va detto che Tesla ha fatto scuola, con quegli schermi immensi. Pelle e finiture pregiate a più non posso ovunque. Per chi viaggia dietro, godimento totale: divano rivestito di pelle con inserti in tinta acquamarina. Da amare.




0 commenti

Post correlati

Mostra tutti