BMW XM: Le immagini del brevetto

Aggiornamento: 5 set

La super Suv di Monaco si mostra per la prima volta in veste definitiva nei bozzetti omologativi.


Si chiama BMW XM ed è un progetto molto ambizioso per la casa di Monaco, non solo perchè inaugura un nuovo segmento, ma perchè si tratta di una vera e propria sfida, infatti non è un'elettrica, ma una ibrida plug-in, che va in controtendenza rispetto alle ultime produzioni del brand.



La nuova BMW XM è stata anticipata da una concept car, che come spesso avviene per le produzioni BMW, ha fatto molto discutere, per un look massiccio ed azzardato, che ha dato il via alla rivoluzione stilistica, con la doppia linea di proiettori che abbiamo visto di recente nel frontale della nuova serie 7 e X7.



La produzione sul super Suv di Monaco inizierà entro fine 2022, per approdare nelle concessionarie nel primo semestre del 2023.



Il design è scultoreo, con soluzioni inedite, partendo dalle dimensioni imponenti ed il posizionamento che, per prestazioni e dinamica, è molto vicino alla Lamborghini Urus, ma con una personalità unica al punto da inventare un nuovo segmento.

La fiancata massiccia ed il montante C muscoloso, che si raccorda con la nervatura laterale con linee tese, sono soluzioni mai viste a Monaco, come del resto anche il posteriore con la fanaleria che ricorda la BMW iX, ma con una personalità ben distinta.



A muovere questa enorme suv sportiva, ci pensa un V8 ibrido plug-in, in grado di sviluppare 653cv ed una coppia di 800Nm.

La trazione integrale XDrive è stata sviluppata per ottenere il massimo rendimento in modalità ibrida e le sospensioni adattive M Professional azzereranno il rollio, restituendo una tenuta da record, con cerchi da 23 pollici.

Le prestazioni si preannunciano mozzafiato, mentre in modalità 100% elettrica potrà percorrere fino ad 80 km.

Le soluzioni innovative saranno presenti anche nell'abitacolo, dove troveremo diverse tecnologie introdotte sulla nuova BMW serie 7.






0 commenti

Post correlati

Mostra tutti