• Simone Facchetti

Bugatti Rimac: nasce la joint venture per le hypercar di domani

Bugatti passa nelle mani di Rimac tramite Porsche: nasce Bugatti Rimac, il punto di riferimento per le hypercar di domani.



Dopo soli soli 10 anni, l'azienda croata Rimac Automobili (fondata dal giovanissimo Mate Rimac) è passata dall'essere una start-up ad una delle società di riferimento in tutto il mondo per quanto riguarda lo sviluppo di powertrain elettrici da una parte e di hypercar (sempre elettriche) dall'altra.


Nel corso degli anni, infatti, Rimac ha visto l'ingresso di diversi investitori dalla Porsche al gruppo Hyundai-Kia. Ma è con l'annuncio della creazione di una nuova joint venture con Bugatti che Rimac dimostra di voler fare sul serio. Dall'unione di Rimac Automobili - divisione automotive nota per le hypercar elettriche Concept One e Nevera - e Bugatti Automobiles (il produttore di hypercar che dal 1909 non ha certo bisogno di presentazioni) nasce la Bugatti Rimac d.o.o.


In un settore in continua evoluzione a velocità sempre crescente, flessibilità, innovazione e sostenibilità rimangono al centro delle operazioni di Rimac. Il marchio con sede in Croazia ha dimostrato di non solo tenere il passo, ma anche di essere il pioniere, stabilendo il punto di riferimento tecnologico e prestazionale per gli altri. L'unione dell'esperienza tecnica e delle operazioni snelle di Rimac con l'eredità di 110 anni di Bugatti nel design e nell'abilità ingegneristica rappresenta una fusione delle principali menti automobilistiche.

Come illustrato dall'infografica qui sotto, l'organigramma del gruppo che orbita attorno alle società di Mate Rimac prevede che il neo-costituito Rimac Group sia il principale azionista con una quota del 55%. Mate Rimac manterrà la sua partecipazione originale nel Gruppo Rimac al 37%, con Porsche al 24%, Hyundai Motor Group che farà lo stesso al 12% e altri investitori al 27%.



Lo sviluppo, la produzione e la fornitura di sistemi di batterie, trasmissioni e altri componenti EV per i quali Rimac è conosciuta in tutto il mondo saranno separati in una nuova entità, la Rimac Technology, che sarà posseduta al 100% dal Gruppo Rimac. Rimac Technology rimarrà un'azienda indipendente e come tale continuerà a collaborare con molte case automobilistiche globali.


Rimac Group continuerà a innovare, creando sia le proprie hypercar, sia sviluppando sistemi e tecnologie per molti OEM globali. Tale tecnologia innovativa può essere implementata anche nei futuri modelli Bugatti e Rimac.

Mate Rimac, classe 1988, guiderà la nuova società. In qualità di CEO di Rimac Group, guiderà sia Bugatti Rimac che la nuova divisione, Rimac Technology. Bugatti e Rimac continueranno entrambi come rispettivi marchi separati, mantenendo gli impianti di produzione e i canali di distribuzione esistenti.


Entrambi i marchi continueranno a operare in modo indipendente, con Rimac Automobili che manterrà la sua attuale sede alla periferia di Zagabria, in Croazia, e la produzione Bugatti che continuerà a Molsheim, in Francia.

0 commenti

Post correlati

Mostra tutti