• Redazione

Cupra Formentor e Polestar 2 conquistano le 5 stelle Euro NCAP

Nella prima tornata di crash test Euro NCAP del 2021 pioggia di stelle per Cupra Formentor e Polestar 2.


Pioggia di stelle per la prima tornata di crash test del 2021 organizzata da Euro NCAP, l'ente indipendente europeo impegnato per la sicurezza dei veicoli commercializzati nel Vecchio Continente. È la prima volta che una vettura dei brand Cupra e Polestar - rispettivamente i Marchi sportivi di Seat e Volvo Cars - vengono sottoposti ai test Euro NCAP.


Entrambe le vetture - il SUV coupé Cupra Formentor e la berlina elettrica Polestar 2 - sono stati all'altezza delle aspettative, conquistando le cinque stelle oggi più che mai ambite vista la crescente severità dei test. Nello specifico, tra le novità introdotte per la prima volta nel 2020 figurano la nuova barriera mobile utilizzata nel crash test frontale con auto in movimento. Il nuovo test sostituisce il test della barriera con elemento deformabile progressivo e aiuta a valutare la protezione degli occupanti e il modo in cui la struttura anteriore del veicolo reagisce in caso di incidente.



Euro NCAP ha aggiornato anche i test di impatto laterale, rendendoli ancora più severi attraverso l’aggiornamento della velocità e della massa della barriera mobile proiettata perpendicolarmente contro la fiancata della vettura nel test sul lato conducente. A ciò si aggiunge l'introduzione del test relativo alla protezione dagli impatti laterali per il passeggero anteriore per valutare l'interazione tra i due occupanti dei sedili anteriori, per cui ottenere la valutazione massima di cinque stelle risulta ancora più difficile.


L'organizzazione per la sicurezza non ha soltanto aumentato il livello di difficoltà dei crash test in relazione alla sicurezza passiva, ma pone ora maggiore enfasi sui sistemi di assistenza alla guida e sulle tecnologie di prevenzione degli incidenti. La valutazione degli assistenti di sicurezza valuta aree come i sistemi di monitoraggio per il rilevamento della stanchezza o la distrazione da parte del conducente. Inoltre, sono stati introdotti nuovi test per mettere alla prova funzionalità AEB in situazioni di manovra in retromarcia e di svolta.



Sia la spagnola sia la svedese hanno ottenuto punteggi elevati nella protezione frontale, in quella dei bambini e negli ADAS. Polestar ha inoltre registrato un ottimo 80% nella protezione dei pedoni (la Cupra si è fermata al 68%).

0 commenti