• Simone Facchetti

Ford Evos: il crossover erede di Mondeo debutta in Cina

Debutto al Salone di Shanghai per Ford Evos, un crossover elettrificato che potrebbe sostituire la Mondeo in Europa.



L'avventura commerciale di Ford Mondeo, la storica berlina media dell'Ovale Blu, potrebbe avere presto un epilogo. La produzione a Valencia terminerà infatti nel 2022, in vista della conversione dello stabilimento spagnolo alla produzione di veicoli esclusivamente elettrici.


Tuttavia, la Casa americana potrebbe continuare a coprire il segmento D in Europa con un modello inedito, ovviamente riprogettato con motori elettrificati e con un'attenzione alla carrozzeria più in voga del momento, quella dei crossover. Il modello più papabile a sostituire la mitica Mondeo in Europa è il nuovo Ford Evos.


Ford Evos: dalla Cina con una nuova filosofia stilistica



Presentato oggi in occasione del Salone di Shanghai, Ford Evos è il primo modello sviluppato e progettato in Cina e per la Cina nell'ambito della strategia Ford China 2.0, che punta a valorizzare le joint venture strette con i partner locali (la Evos, nello specifico, è prodotta dalla Changan Ford).


Evos è anche il primo modello a introdurre la nuova filosofia stilistica Progressive Energy in Strength, che ridefinisce le superfici abbinandole ad elementi estetici graditi agli automobilisti cinesi, il tutto senza perdere l'identità visiva e progettuale delle vetture Ford.


Le proporzioni riprendono per certi versi quelle del SUV elettrico Ford Mustang Mach-E, con una sapiente commistione tra SUV, coupé, berlina e hatchback. Nuovi i gruppi ottici anteriori sdoppiati, così come la firma luminosa che si estende sopra la calandra.


Ford Evos: interni digitali, guida semi-autonoma ed elettrificazione



Una vera rivoluzione interessa invece gli interni, che rinunciano all'impostazione tradizionale delle Ford viste finora (escludendo la super-essenziale Mach-E) per una soluzione totalmente digitalizzata. Una plancia a sviluppo orizzontale è dominata da un gigantesco pannello che nasconde sotto di sé una strumentazione digitale da 12,3 pollici e un display touch da ben 27 pollici di diagonale (e larghezza di 1,1 metri) con risoluzione 4K e connettività avanzata grazie al sistema SYNC+ 2.0, che rinnova completamente l'interfaccia e l'esperienza utente.


A livello tecnologico, Ford Evos propone la guida autonoma di livello 2 con possibilità di viaggiare senza mani in alcuni tratti autostradali definiti "Blue Zones", nonché lo standard di comunicazione C-V2X. Nessuna informazione sulle motorizzazioni di Ford Evos: quel che è certo è che la vettura sarà proposta con soluzioni elettrificate.

0 commenti

Post correlati

Mostra tutti