Kia Sportage 2022: a bordo della Full Hybrid (Video)

Primo contatto e guida di nuova Kia Sportage 2022.


Quando si parla di suv per tutti, uno dei primi nomi che viene in mente è Sportage, ed è con questa premessa che Kia rinnova la sua best seller, rendendola moderna, esclusiva ed unica.


Sportage 2022: Look e dimensioni


Originalità è la parola chiave che ha motivato i designer di Kia, che hanno disegnato la nuova Sportage partendo da un foglio bianco, senza farsi influenzare da nessun altro modello in commercio.

A primo sguardo ci si rende conto subito che è unica nel segmento, con una griglia a tutta larghezza sormontata da una feritoia, che ricorda il tiger noise, dove campeggia il nuovo logo Kia.

Come nella cugina Tucson, grandi protagonisti sono i proiettori dotati di una firma luminosa a boomerang, con gli elementi alimentati a Led con tecnologia a matrice attiva, spostati all’estremità del frontale, una soluzione dettata non solo dal design, ma anche dalla funzionalità; ora, infatti, il fascio luminoso diventa più efficace.


I volumi sono ben proporzionati, mentre le superfici sono morbide e sinuose, con una sola nervatura, che esalta la pulizia dello stile che diventa muscoloso nei fianchi posteriori e nei generosi passaruota sporgenti, protetti da finiture in color nero che incorniciano i grandi cerchi in lega che possono arrivare fino al diametro di 19 pollici.

Nei sottoporta troviamo delle protezioni generose mentre il padiglione resta classico e senza la terza luce, l’unica soluzione che ricorda le precedenti Sportage.

Il look è personalizzabile grazie alle tinte a contrasto, peccato che l'esemplare in prova sia nero su nero. Un aspetto poco armonioso è la cromatura che suddivide il tetto dal montante C, che non prosegue l’andamento della finestratura.


Le dimensioni aumentano rispetto al modello uscente, con una lunghezza di 452 cm, un’altezza di 165 ed un passo di 268.


La vista posteriore ricorda l’elettrica EV6 con una grande porzione concava che lascia spazio solo al logo Kia, mentre anche i gruppi ottici posteriori con tecnologia Full Led sono spostati ai lati, con una fascia di collegamento in color nero che va a segnare l’estremità del volume creando uno spoiler che, assieme a quello di grandi dimensioni posto in cima al lunotto inclinato, serve a deviare e dirigere i flussi per consentire alla Sportage di ottenere un valore aerodinamico eccellente per la categoria.

Molto efficaci anche i due grandi deflettori che hanno la funzione di tenere pulito il lunotto, mentre il tergicristallo è stato spostato sotto l’alettone.

Un grande elemento scuro incornicia la targa mentre i fari supplementari sono annegati nello scudo che riporta anche uno scivolo in color alluminio, ma niente finti scarichi.


Sportage 2022: Bagagliaio

Il bagagliaio, con apertura elettro-attuata, ha una bocca di accesso generosa e particolarmente bassa, con un piano a livello, che può essere abbassato per ottenere maggior spazio in altezza. Al di sotto troviamo una serie di scomparti per riporre ordinatamente diversi oggetti tra cui la cappelliera avvolgibile. Peccato che i fianchetti siano rinfoderati con plastiche rigide, ma in compenso troviamo le comode leve per sbloccare gli schienali.

La capacità è generosa con una volumetria che parte da 591 litri e può raggiungere i 1776 litri abbattendo gli schienali suddivisi in tre sezioni, dove quella centrale può essere reclinata singolarmente.


Sportage 2022: Abitabilità


Le sedute posteriori sono comode e ben conformate, con rivestimenti in microfibra e pelle nel nostro allestimento. La comodità è garantita per tre adulti grazie al tunnel non molto pronunciato, che lascia spazio per le gambe di chi siede centralmente.

Gli schienali possono essere posizionati su diverse inclinazioni, sia per aumentare la volumetria del bagagliaio che per avere maggior comodità.


Qui ogni dettaglio è stato pensato per offrire la massima comodità, a partire dai vari ganci per appendere giacche o borse, come quello ricavato nel retro dei poggiatesta.

Nel pannello posteriore dei sedili realizzati con plastica rigida, sono stati alloggiate le prese USB di formato C e due grandi tasche, mentre nella consolle trovano posto le bocchette d’aria e la regolazione autonoma del clima, e sui pannelli porta troviamo i pulsanti per il riscaldamento delle sedute e due gradi scomparti che possono ospitare anche una bottiglia d’acqua di un litro.


Sportage 2022: Posto guida


Il posto guida è comodo e ben conformato con connotazione sportiva e fianchi contenitivi. La regolazione è elettrica con ben due memorie e la dotazione prevede anche l’arretramento automatico quando si sale a bordo.

Qui si denota la grande cura costruttiva che Kia ha voluto dedicare alla Sportage, con superfici morbide e materiali di buona qualità, mentre tutte le plastiche rigide sono state spostate nelle zone meno in vista.

Qui domina la tinta black e numerosi dettagli, come il grade tunnel centrale, sono rifiniti in lacca lucida, bellissima ma soggetta a polvere e ditate.


La plancia è un altro tributo alla EV6, con il grande tunnel che prosegue idealmente il bracciolo centrale con pochi ma ben pensati tasti, come quelli dedicati alla climatizzazione delle sedute, il pulsante di accensione, il grade rotore del cambio ed il commutatore del drive mode e della trazione.

Più avanti trova spazio l’alloggio per ricaricare il cellulare ad induzione e le prese USB.

Poco sopra troviamo una plancia touch multifunzione ed i comandi fisici del clima automatico.


Una grande novità è composta dal pannello che ingloba due schermi da 12,3” cadauno, il primo davanti agli occhi del guidatore, che viene utilizzato come quadro strumenti, ricco di personalizzazioni ed info, sempre ben leggibili, il secondo per il sistema di connettività che sfrutta l’UVO Connect, altamente configurabile e connesso, oltre ad essere aggiornabile via OTA.

La grafica è semplice ed intuitiva ed ogni funzione si trova in fretta, senza perdersi nei sottomenù.

La configurazione Apple CarPlay ed Android Auto è presente ma non wireless.

Nel nostro esemplare Full Hybrid, possiamo visualizzare anche tutte le schermate dedicate ai flussi e lo stato delle batterie.


Mi piacciono molto infine le finiture in alluminio, come le grosse maniglie dal design ricercato ed i vari pannelli lucidi che proseguono lungo tutta la plancia.

Tanta volumetria anche per gli oggetti di viaggio con numerosi cassetti e scomparti.

In chiusura mi piace molto il volante dal diametro sportivo con comandi facili ed intuitivi da utilizzare e l’impianto audio affidato ad un sistema Harman Kardon.

Sportage 2022: Alla guida


La gamma motori della nuova Sportage è totalmente elettrificata, sia benzina che diesel, fatta eccezione per la versione GPL.


La mild hybrid, full hybrid e plug-in adottano il propulsore 1.6 turbo benzina a quattro cilindri, stessa cosa anche per la versione a Diesel, che adotta l’unità 1.6 alimentata a gasolio.

A questo si può abbinare la trazione integrale ed il cambio automatico a 6 rapporti per la Full e Plug-in hybrid, mentre la mild hybrid utilizza la trasmissione a doppia frizione a 7 rapporti.

Sportage 2022: Motore


Il modello in prova è la Full Hybrid con un motore 1.6 T-GDI turbo benzina abbinato ad un powertrain elettrico da 44,2 kW, alimentato da un pacco batteria agli ioni di litio da 1,49 kWh, che offre trazione.

La potenza di sistema è di 230 cv, mentre la coppia è 350 Nm a 1500 giri.

Una powertrain, dunque, che si rivela da subito brillante e progressivo, grazie all’apporto dell’unità elettrica, che contribuisce a rendere l’erogazione corposa e al contempo fluida.

Bene lo sterzo ma avrei preferito maggior precisione, in ogni caso si è rivelato molto progressivo e con un rollio contenuto.

Ho apprezzato le sospensioni a controllo elettronico, che adottano un McPherson all’anteriore ed un Multilink al posteriore, che assorbono con efficacia il fondo offrendo un confort elevato, anche se nel nostro esemplare abbiamo coperture invernali con cerchio da 18 pollici.


La nostra Sportage adotta la trazione integrale con distribuzione della coppia intelligente, che può essere anche regolata attraverso il Terrain mode.

Parlando di modalità di guida, attraverso mode possiamo scegliere anche di variare il carattere della nostra Sportage, partendo da eco, confort e sport, che regola automaticamente sospensioni, risposta del motore e cambio.


Le prestazione sono interessanti, con una velocità di punta di 193 km/h mentre lo 0 a 100 si copre in soli 8,3 secondi.


Per quanto riguarda i consumi, la casa dichiara 6 litri per 100 km in ciclo misto WLTP.

Sportage 2022: ADAS


Chiudiamo il nostro primo contatto con la nuova Kia Sportage, parlando di ADAS e guida autonoma di livello 2, infatti la gamma prevede una vasta dotazione di dispositivi, a partire dal sistema di lettura dell’angolo cieco che adotta le le telecamere perimetrali e mostra nel quadro strumenti la ripresa live.

A questo si aggiunge il Cruise Control adattivo con Stop&Go, il lettore di cartelli stradali, rilevatore pedoni e ciclisti, il lane assist con centralmente di corsia, il rear cross traffic collision, il parcheggiatore da remoto e numerosi altri sistemi.

CONFIGURATORE KIA SPORTAGE 2022


Fateci sapere cosa ne pensate commentando sotto questo articolo oppure sotto il video sul canale YouTube di Showcar. Non dimenticatevi di seguirci sui nostri canali social - Facebook, Instagram e Tik Tok - e di scriverci, per qualsiasi domanda e curiosità, al numero SMS/Whatsapp 3515680441. Ci trovate anche in televisione sui canali di ShowcarTV!


Sportage 2022: Video



0 commenti

Post correlati

Mostra tutti