• Veronica Lucrezia Poblete

Opel Rocks-e: l'alternativa ad Ami nella mobilità urbana sostenibile

Tra le novità di casa Stellantis, figura il nuovo veicolo elettrico per la mobilità urbana firmato Opel.



Anche il marchio del fulmine prosegue la sua offensiva nell’elettrificazione presentando il suo primo veicolo per la mobilità urbana sostenibile (SUM): Opel Rocks-e.


“La nostra nuova Opel Rocks-e è un veicolo senza compromessi. Il design è audace e puro, le dimensioni sono estremamente compatte. Il nostro SUM è esclusivamente elettrico e il prezzo è imbattibile. Opel Rocks-e permette a tutti una mobilità elettrica pratica e smart e susciterà un grande interesse [...] Opel è un marchio accessibile, umano e cool, e Opel Rocks‑e ne è la migliore dimostrazione.” Stephen Norman, responsabile Vendite e Marketing di Opel

Se il look vi sembra familiare, è perché parliamo della sorella tedesca della già conosciuta Citroën Ami, anch’essa due posti e lunga 241 cm, larga 139 e dal peso di soli 471 kg.

D’altronde Rocks-e si distingue per diverse caratteristiche, a partire dall’Opel Vizor, il nuovo volto del marchio, con fari e indicatori anteriori Led. Curiosa la particolarità delle due portiere identiche, dunque da un lato si aprirà normalmente, dall’altro al contrario.



All’interno i due sedili sono sfalsati, per lasciare al passeggero tanto spazio per le gambe, mentre chi guida può spostare il proprio sedile in direzione longitudinale… E se il vostro timore è lo spazio a bordo, a fondo pagina vi linko il video realizzato da Simone a bordo di Citroën Ami, dove noterete che, anche chi supera il metro e 90, non ha alcuna difficoltà a trovare il giusto comfort. Non manca comunque un vano bagagli, posto in abitacolo, dalla capacità di 63 litri.



Il posto guida è semplice ed essenziale, nel display della strumentazione si possono visionare lo stato della batteria, la velocità, l’autonomia, il chilometraggio e la marcia impostata (D, N, R). Assente lo schermo centrale; al suo posto figura un porta-smartphone, utile per funzioni come la navigazione.



A confermarne l’appartenenza all’ambiente urbano vi è la velocità massima di 45 km/h, oltre ad un’autonomia di 75 km in ciclo WLTP garantiti dalla batteria da 5,5 kWh. Nessun timore per quanto riguarda la ricarica, ci vogliono circa 3,5 ore presso la rete domestica, ma comunque, a bordo, non manca l’adattatore per ricaricare presso le colonnine pubbliche.

Una delle peculiarità, poi, è che questi veicoli (sia Rocks-e che Ami) sono guidabili già da 14 anni (in Germania 15) con patente di categoria AM.



A partire dall’autunno 2021 in Germania sarà possibile ordinare Opel Rocks-e online o direttamente presso i concessionari Opel, mentre gli altri Paesi seguiranno nel 2022.

Tre gli allestimenti disponibili: Opel Rocks-e, Opel Rocks-e “Klub” e Opel Rocks-e “TeKno”.


POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:



0 commenti

Post correlati

Mostra tutti