• Simone Facchetti

Tesla Model Y in Italia ad agosto (con Ecobonus per la Long Range)

Il tanto atteso SUV elettrico made in USA è finalmente disponibile in Italia: consegne da agosto e prezzo, per la Long Range, da meno di 61.000 euro.



Dopo due anni e mezzo dal debutto e circa un anno dalla commercializzazione negli USA e in Cina, Tesla Model Y si prepara per lo sbarco in Europa e in Italia. Il SUV elettrico di medie dimensioni, realizzato sulla base tecnica della berlina Model 3, sarà disponibile per le prime consegne in Italia a partire da agosto.


Tesla Model Y per l'Italia: versioni, prestazioni, autonomia e ricarica


Due le versioni disponibili per Tesla Model Y in Italia, entrambe a trazione integrale con pacco batterie da circa 75 kWh con supporto alla ricarica rapida in corrente continua fino a 250 kW presso i Supercharger V3:


  • Long Range, 0-100 km/h in 5,1 secondi, velocità massima di 217 km/h e 505 km di autonomia;

  • Performance, 0-100 km/h in 3,7 secondi, velocità massima di 241 km/h e 480 km di autonomia.



Tesla Model Y: in Italia la Long Range con Ecobonus


Una buona notizia per chi attendeva da tempo Tesla Model Y nel nostro Paese è la possibilità di usufruire degli incentivi statali per l'acquisto di auto elettriche, ma solo la versione d'accesso, ovvero la Long Range con cerchi da 19, colore bianco e interni neri con inserti in legno: il prezzo, di 60.990 euro, rientra infatti per un pelo nel limite di 61.000 euro IVA inclusa necessario per poter beneficiare dell'Ecobonus di 6.000 euro senza rottamazione e 10.000 euro con rottamazione (inclusi in entrambi i casi gli sconti praticati dalla Casa). Niente incentivi per chi acquisterà Tesla Model Y in allestimento Long Range con qualsiasi opzione oppure nella versione Performance, a listino a 68.990 euro.



Tesla Model Y per l'Italia: americana o cinese?


Nella nota stampa diffusa da Tesla in Italia non è stata specificata la provenienza degli esemplari destinati al Vecchio Continente: i piani di Tesla, infatti, prevedevano che i modelli per l'Europa fossero prodotti nella Gigafactory di Berlino la cui costruzione, tuttavia, è in ritardo di qualche mese rispetto alla tabella di marcia. Probabile, dunque, che le prime vetture in arrivo da noi provengano dagli USA o, ancora più probabile, dalla Cina.



0 commenti

Post correlati

Mostra tutti