Tutto quello che cambia per le patenti nel 2022

In Italia, lo stato d’emergenza per il Covid è stato prorogato al 31 marzo 2022: con conseguenze per le patenti.



Italia alle prese con la quarta ondata della pandemia: pertanto, a fine 2021, lo stato d’emergenza per il Covid è stato prorogato al 31 marzo 2022. Provvedimento che ha riflessi anche sulle patenti. In un groviglio di cavilli, sintetizziamo le novità principali, così da dare una bussola al lettore per orientarsi.


Cominciamo da chi ha la patente italiana per la circolazione nel nostro Paese. Se la scadenza originaria è compresa nel periodo che va dal 31 gennaio 2020 al 31 marzo 2022, allora la nuova scadenza è il 29 giugno 2022. Obiettivo, dare alla burocrazia più tempo per organizzarsi, visto che già prima del virus era intasata di pratiche che non riusciva a smaltire.


Date diverse per la patente italiana che consente la circolazione nell’Unione Europea o nello Spazio Economico Europeo. Se la scadenza originaria era fra l’1 settembre 2020 e il 30 giugno 2021, allora la scadenza è prorogata di 10 mesi a decorrere dalla scadenza originaria. Patente da usare solo per guidare però, e non come documento di riconoscimento.


Questione differente per il Foglio Rosa, documento che dà diritto a esercitarsi al volante, purché accanto sieda persona esperta. Solo che questi Fogli Rosa hanno durata limitata: scadono in pandemia, rendendo la vita difficilissima per i ragazzi. Così, le autorizzazioni a esercitarsi, se in scadenza tra il 31 gennaio 2020 e il 31 marzo 2022, godono di proroga al 29 giugno 2022. Idem per i Fogli Rosa rilasciati a conducenti sottoposti a revisione tecnica della patente di guida.


Veniamo ora ai certificati medici che devono essere allegati a una domanda di conseguimento della patente: emesso da un medico monocratico, ha scadenza trimestrale? O, emesso da una commissione medica locale, ha scadenza semestrale? Se il termine è tra il 31 gennaio 2020 e il 31 marzo 2022, la loro validità slitta fino al 29 giugno 2022.


Capitolo permessi provvisori di guida rilasciati ai titolari di patente che devono sottoporsi ad accertamento sanitario presso le commissioni mediche locali. Se in scadenza tra il 31 gennaio 2020 e il 31 marzo 2022, valgono fino al 29 giugno 2022.


Massima allerta invece per la bufala della revisione periodica obbligatoria. Molti siti Internet dicono che è cambiata a gennaio 2022. Nulla di più falso. Niente cambia con la proroga dello stato di emergenza. Resta valida la proroga di 10 mesi stabilita dalla Ue con il regolamento europeo 2021/267. Morale: per le revisioni prorogate ma non ancora scadute delle auto, quelle con scadenza a febbraio 2021 restano prorogate al 31 dicembre 2021. E così via. Sino a quelle con scadenza a giugno 2021, che sono rinviate al 30 aprile 2022.


Chiosa sui quiz patente. A fine 2021, è scattata la riduzione della durata della prova d’esame teorico per il conseguimento delle patenti A e B: scende da 30 a 20 minuti. Si riducono i quesiti che passano da 40 a 30. Prova superata se verranno commessi fino a 3 errori (non 4). Identiche le modalità di esecuzione della prova: informatizzata, coi candidati che devono rispondere V o F ai vari quiz. Target: ultra velocizzare gli esami, visto che le Motorizzazioni sono oberate di lavoro.

0 commenti

Post correlati

Mostra tutti