top of page

Eccentrica: Il restomod della Diablo (Video)

Conosciamo insieme la Few Off da 19 esemplari realizzata dalla start-up di San Marino.


Si è concluso ieri il Goodwood Festival of Speed, location esclusiva che è stata la casa del prototipo Eccentrica, il “restomod” della Lamborghini Diablo degli anni ‘90, un modello iconico non più in produzione, ma che all’epoca suscitò scalpore sia per le sue linee pulite audaci che per le elevate prestazioni, con una velocità massima di 325 km/h che la posizionò alla vetta delle auto più veloci di quei tempi.


Questo progetto nasce dalla passione di Emanuel Colombini (a seguito, la nostra intervista), imprenditore di successo, fondatore di Eccentrica, collezionista Lamborghini e pilota AM nel Super Trofeo Lamborghini, nonché presidente dell’omonima azienda, Colombini Group.


Ma perché scegliere il nome Eccentrica per la start-up con sede a San Marino, da cui nasce l’omonimo "restomod"? Per la derivazione dalla parola tardo latina “Eccentrus”, che indica una posizione lontana dal centro e prende ispirazione dall’astronomia Tolomeiaba dedicata al moto e alle orbite differenti rispetto al centro, per l’appunto eccentriche. Nel settore della meccanica, gli eccentrici sono elementi che generano il medesimo moto decentrato, lontano dall’asse, ovvero veri e propri elementi di trasformazione del movimento. Dunque, il nome e centrica va a indicare una trasformazione ricca di elementi di coraggio e spregiudicatezza, che, al contempo, omaggia e si lega ai principi della meccanica classica.



Tra le caratteristiche del design dell’Eccentrica, realizzato con l’intervento dello studio BorromeodeSilva, ci sono chiaramente stilemi fedeli a quelli della “donor car”, ma con una carrozzeria totalmente di vista, a eccezione del parabrezza. Le proporzioni, in primis, sono state estremizzate per accentuarne l’estetica aggressiva, seppur la lunghezza e l’altezza siano rimaste invariate.


Il frontale è stato razionalizzato e pulito, con i nuovi proiettori “Pop Down” a Led, le minigonne sono state disegnate, così come i passaruota, che sono stati attualizzati, seppur conservino l’iconica struttura ad arco di Gandini. Qui risaltano i nuovi cerchi in lega da 19”, dal disegno di chiara derivazione dal mondo del motorsport. Un dettaglio immancabile e insostituibile, invece, le famose porte “a farfalla”.


Posteriormente l’architettura ha uno sviluppo orizzontale, con un paraurti sottile in carbonio, due grandi prese d’aria che ospitano i radiatori principali e due iconici fari rotondi a Led. Molto scenografico il vano motore, che vuole mostrare la bellezza ingegneristica del suo V12, protetto da due cover di carbonio su cui campeggia la scritta “Remove before flight”.

Impossibile non menzionare anche i numerosi elementi in titanio realizzati con tecnologia di stampa 3D, tanto leggeri quanto resistenti.



L’abitacolo dell’Eccentrica coniuga il minimalismo dei primi anni ‘90 alla meccanica elevata ad arte tipica dell’orologeria di lusso. Gli elementi originali in plastica sono stati sostituiti totalmente con materiali di alta qualità di matrice più moderna. Numerosi elementi in fibra di carbonio anche negli interni, che vedono una plancia ridisegnata, che dice addio alle bocchette dell’aria condizionata in plastica per introdurre una elegante, discreta ed efficiente fessura lunga tutto il cruscotto.

La digitalizzazione non è stata contemplata per quanto riguarda le grafiche e comandi, che sono tutti fisici. Spettacolari i sedili, confortevoli e avvolgenti, rivestiti in materiali di pregio come la pelle e l’Alcantara, partner del progetto, insieme a Pirelli, Brembo, Marantz e Capristo.


A livello di prestazioni, grazie al motore V12 da 5,7 litri originale, con una potenza incrementata a 550 cv a 7.000 giri/min e una coppia, a sua volta, aumentata a 600 Nm a 6.500 giri/min, l’Eccentrica è capace coprire un’accelerazione da 0 a 100 in 3,5 secondi, di raggiunge i 335 km/h di velocità massima e di avere un’accelerazione laterale in curva di 1,2 g.


Una splendida notizia dunque per gli appassionati e collezionisti di Lamborghini, che però, con molta probabilità, non riusciranno ad accaparrarsela, poiché trattandosi di una Few Off di soli 19 esemplari, sarà un gioiello riservato a pochi fortunati. Il tempo di elaborazione per ogni singola Diablo firmata Eccentrica richiederà tra i 16 e i 18 mesi, per un prezzo che partirà da 1.200.000 euro, ma con un valore destinato a crescere con il tempo.

0 commenti

Post correlati

Mostra tutti
bottom of page