FORD MUSTANG MACH-E GT: da 0 a 100 in 3,7 secondi, vi basta? (Video)

La Ford Mustang Mach-e GT batte anche il V8 5.0 in accelerazione, con un'autonomia di 500 km.



Lo so già, molti di voi saranno rimasti sconvolti dal fatto che Ford ha chiamato Mustang questa strepitosa crossover elettrica, ma in casa dell'ovale blu piace provocare, ma soprattutto piacciono le sfide impossibili, dunque ecco che arriva anche la declinazione GT, ma siete proprio sicuri che non meriti il nome Mustang?


MACH-E GT: Look


Partiamo parlando del primo impatto, infatti il nostro esemplare in colore Cyber Orange, non lascia indifferenti, anzi, fa proprio girare la testa.


La GT non cambia molto rispetto alle altre Mustang MACH-E che abbiamo provato sul canale, ma quel poco basta per renderla esclusiva. Lo scudo infatti è stato totalmente ridisegnato, con una lama inferiore maggiorata ed un look più aggressivo.



Nuova anche la griglia con trama 3D, mentre i proiettori restano invariati, con la tecnologia a matrice attiva estremamente efficace.


Della Mach-e mi piacciono molto le superfici , muscolose e dinamiche, come ad esempio il cofano bombato con due grandi nervature dove al di sotto troviamo vano da 81 litri per riporre i cavi di ricarica.


La fiancata resta pulita senza alcun elemento che possa rovinare lo stile, partendo dall’assenza delle maniglie, che sono state ridotte a pulsanti sui montanti e su quelle anteriori c'è un piccolo appiglio che ricorda un deviatore di flusso aerodinamico.

Il sottoscocca si espande corposamente con una depressione che accentua la sinuosità tra le superfici.



I cerchi in lega da 20 pollici spazzolati sono specifici per la GT, con gommatura a spalla ridotta 245/45 realizzate da Pirelli apposta per questo modello, che fanno intravvedere i dischi anteriori da 385mm dotati di pinze Brembo rosse a 4 pistoncini.


MACH-E GT: Dimensioni e bagagliaio


Le misure restano quelle che già conosciamo con la lunghezza di 474 cm, l’altezza invece passa a 161 cm, mentre il passo di 298 resta invariato.


Anche dietro cambia poco, infatti le modifiche riguardano solo la parte inferiore dello scudo che riporta un estrattore per espellere i flussi del sottoscocca ed il logo GT al posto del puledro.



Il baule è dotato di apertura con comando elettrico ed una capacità buona, infatti possiamo contare su una volumetria di partenza di 402 litri che può arrivare fino a 1.420 litri abbattendo gli schienali dei sedili suddivisi in 40 e 60.

Lo scalino non è molto pronunciato e risulta molto comoda la cappelliera che si alza col portellone, ma che può essere alloggiata sotto il piano una volta estratta.


MACH-E GT: Interni e abitabilità


Della comodità di bordo della MACH-E abbiamo già ampiamente parlato nelle precedenti prove, con 3 posti posteriori veri e comodi, grazie al pavimento piatto. Qui troviamo i nuovi rivestimenti e le sedute maggiormente sagomate. Completano la dotazione le bocchette dell'aria e due prese USB , una di formato A ed una di formato C.


Il posto guida che vi accoglie con i battitacco esclusivi con logo GT diventa più ricercato e sportivo, con le nuove poltrone estremamente contenitive marchiate Ford Performance, rinfoderate in ecopelle e microfibra traforata, stesso materiale che troviamo anche nella plancia e nei pannelli porta, il tutto arricchito dalle cuciture a vista ed a contrasto.


La plancia che propone finiture in simil-carbonio è dominata dall’enorme schermo da 15 pollici che consente di avere tutto sotto controllo, grazie all’impianto di telecamere a 360 gradi. Qui non manca nulla, dalla connessione con hotspot il navigatore aggiornabile online ed il controllo del clima e dei settaggi di guida e cosa molto importante i flussi ed i consumi, oltre alla connessione wireless con Apple Car Play e Android Auto.

Il display davanti al guidatore è di dimensioni ridotte e tiene sott’occhio velocità l'autonomia e poco più.



Il tunnel galleggiante, per lasciare spazio a volontà per cellulare ricaricabile ad induzione e altro, riporta il rotore del cambio ed il logo GT inciso sul bracciolo.


MACH-E GT: Motore e prestazioni


Che questa MACH-E GT sia ben distinta dalla versione tradizionale, si intuisce al primo impatto, infatti il sound è diverso, più coinvolgente, anche se il ruggito del V8 è altra cosa, ma premendo l’acceleratore ci si rende conto che la GT è un’auto da trattare con rispetto, infatti la spinta è impressionante. Ed è questo il punto da cui voglio partire per raccontarvi questa MACH-E, che sfodera 465 cv con una brutalità rara nel mondo delle elettriche, ma sconcertante in quanto il sibilo dei due motori si sente a malapena. I motori sono due, uno sull’anteriore ed uno sul posteriore , tra l’altro la dimensione dei powertrain è incredibilmente compatta.

Il baricentro tiene la GT incollata a terra, grazie alla batteria da 99 kW/h, posizionata sotto la scocca, che contribuisce al peso di 2250kg.


Tre le modalità di guida, Whisper, Active e Untamed, quest’ultima può essere arricchita anche dal settario Plus che privilegia l’utilizzo in pista, con lo sterzo, le sospensioni e la risposta dei motori maggiormente dinamica.

Le prestazioni sono mozzafiato in qualsiasi modalità, infatti lo 0 a 100 si realizza in 3,7 secondi, mentre la velocità massima è autolimitata a 200 km/h, per non stressare le batterie.


Dunque una guida entusiasmante e con una dinamica di guida che non fa rimpiangere il V8, se non per il sound.



MACH-E GT: Alla guida


La sospensioni adattive Magneride si adattano alla perfezione alla GT ed i cerchi da 20 pollici fanno il loro lavoro, del resto le coperture Pirelli sono state progettate specificamente per questa Mach-e. La distribuzione dei pesi è ottimale e la cosa che maggiormente mi ha colpito è la trazione integrale che privilegia la spinta del motore posteriore. Il rollio è quasi assente, pertanto le curve in pieno, sembrano quasi disegnate.

A questo contribuisce anche l’eccellente sterzo attivo, rigido al punto giusto e ben gestibile nel traffico cittadino.

Un’ennesimo plauso va anche all’impianto frenante che adotta sull’anteriore dischi autoventilati da 385mm e pinze Brembo a quattro pistoncini, ma avrei apprezzato un impianto carboceramico, magari come optional.


MACH-E GT: Autonomia e ricarica


Trattandosi di un’elettrica l’autonomia diventa un punto importante da trattare, infatti il dato finale scende rispetto alla AWD da 540 a 500 km, ma come sempre il dato può variare notevolmente in base all’utilizzo, il piede del pilota e le condizioni climatiche.

La ricarica può avvenire anche in corrente continua a 150 kW, ma ovviamente possiamo contare su un valido sistema rigenerativo, che comprende anche la guida con un solo pedale, per aumentare notevolmente il valore di ricarica della batteria.


MACH-E GT: Sistemi di guida autonoma


Capitolo ADAS e guida autonoma, qui siamo davanti ad una livello 2, con tutti i sistemi di assistenza alla guida che Ford mette a disposizione della gamma, Cruise control adattivo con Stop&go, centramento di corsia attivo, blind spot, riconoscimento cartelli stradali, pedoni e ciclisti, frenata automatica di emergenza con sterzata evasiva e molti altri.



MACH-E GT: Conclusione e prezzo


Che dire in chiusura, un’auto che sa offrire sensazioni uniche e con una dinamica di guida entusiasmante. Un’auto da provare, che potrebbe far convertire anche il più scettico amante dei cilindri e pistoni.


La Ford Mustang Mach-e GT ha un solo optional, il tetto in cristallo a 1000 euro, per il resto è tutto di serie, brividi compresi per un prezzo di 77.750 euro.


CONFIGURA MUSTANG MACH-E GT


Fateci sapere cosa ne pensate commentando sotto questo articolo oppure sotto il video sul canale YouTube di Showcar. Non dimenticatevi di seguirci sui nostri canali social - Facebook, Instagram e Tik Tok - e di scriverci, per qualsiasi domanda e curiosità, al numero SMS/Whatsapp 3515680441. Ci trovate anche in televisione sui canali di ShowcarTV!


MACH-E GT: Video



MACH-E GT: Scheda tecnica



0 commenti

Post correlati

Mostra tutti