top of page

Hyundai Bayon 2024

Si aggiorna la B-suv di hyundai.



La Hyundai Bayon, B-Suv che ha riscosso un buon successo di vendite in Italia ed in Europa, si aggiorna nel look e nei contenuti, con una serie di dettagli che la rendono più vicina alle ultime nate in casa Hyundai ed in particolare la Kona, pur mantenendo un'identità ben definita.

L'aspetto di maggior impatto sulla nuova Hyundai Bayon 2024 è il frontale che si caratterizza per la nuova striscia a led che unisce le luci diurne, mentre lo scudo paraurti diventa più prominente e aggressivo, con i gruppi ottici a led annegati nella calandra, adesso più estesa e collegata alle prese d'aria laterali, attraverso una modanatura scura.

A dominare l'impatto visivo c'è anche un generoso skyd plate in allumino che abbraccia la bocca inferiore dove al centro campeggia il radar dei sistemi di sicurezza.


Nulla di nuovo per quanto riguarda le misure ed il design della fincata, che resta molto deciso e segnato da vistose nervature, mentre i cerchi in lega dal nuovo look sono disponibili da 16 oppure 17 pollici.


L'edizione 2024 della nuova Hyundai Bayon si aggiorna anche nei sistemi di connettività, con il quadro strumenti ricco di uno schermo da 4,2 ricco di informazioni, ma soprattutto il nuovo sistema di infotainment da 10,25 pollici aggiornabile Over-the-Air (OTA), con la condivisione dello smartphone tramite Apple Car Play ed Android Auto.

Nuovi i rivestimenti e la cura per il dettaglio, che rendono la nuova Hyundai Bayon 2024 più qualitativa ed attuale.


Molto apprezzabile la dotazione di sistemi di sicurezza ADAS, che rendono la Hyundai Bayon 2024, tra le B-Suv più attente alla sicurezza con una guida autonoma di livello 2.

Da segnalare il Lane Following Assist (LFA) interviene per mantenere il veicolo centrato nella sua corsia; il Forward Collision-Avoidance Assist (FCA) emette prima un allarme e poi, se necessario, aziona i freni per evitare potenziali collisioni con auto, pedoni e ciclisti. Quest’ultima comprende la funzione di svolta, in grado di azionare i freni per evitare una collisione con un'auto in arrivo quando si svolta a un incrocio. Il Navigation-based Smart Cruise Control (NSCC) utilizza, invece, i dati del sistema di navigazione del veicolo per regolare autonomamente la velocità durante la guida in autostrada o superstrada, mantenendo altrimenti la velocità impostata dal guidatore e la distanza di sicurezza dal veicolo che precede, il Blind-Spot Collision-Avoidance Assist (BCA) utilizza sensori posizionati intorno alla vettura per monitorare gli angoli ciechi e, se viene rilevato un altro veicolo sul lato, compare un avviso visivo sullo specchietto retrovisore esterno sul lato rispettivo. Se necessario, il BCA applica una frenata differenziata per evitare la collisione o ridurre i danni dell'impatto.





0 commenti

Post correlati

Mostra tutti

Comments


bottom of page