• Simone Facchetti

Jeep Renegade: arrivano il Model Year 2021 e la serie 80° anniversario

Jeep ha scelto il suo SUV d’attacco per dare inizio ai festeggiamenti per il suo 80° anniversario. Era infatti il 1941 quando usciva dalle linee di produzione la prima vettura marchiata Jeep.

Da allora il brand a stelle e strisce più iconico nel mondo delle quattro ruote si è evoluto, senza mai perdere una briciola del suo DNA fatto di libertà e avventura. Così, in Jeep hanno pensato bene di celebrare questi primi 80 anni di storia lanciando una nuova campagna di comunicazione firmata Leo Burnett, on air dallo scorso 15 gennaio.


80 anni possono sembrare tanti. Ma quando hai un’idea, un sogno, una passione comune, una visione… Allora 80 anni sono solo l’inizio.

Questo il voice over che accompagna uno spot emozionale, nel quale viene raccontato un viaggio nel tempo, quello compiuto da Jeep dal 1941 a oggi. Protagonista della produzione è Jeep Renegade, il modello che dal 2014 a oggi da una parte ha reso più accessibile il mondo Jeep, dall’altra ha portato il segmento dei B-SUV a raggiungere abilità fuoristradistiche sconosciute ai modelli precedenti.


Ed è proprio Jeep Renegade il primo modello a introdurre la serie 80th Anniversary sul mercato italiano. Un allestimento speciale che, oltre a contenuti estetici dedicati, permetterà ai clienti di accedere ai privilegi di Jeep Wave, il nuovo programma di fidelizzazione e attenzione al cliente che prevede un’ampia gamma di servizi e vantaggi, tra cui manutenzione, assistenza stradale, servizio clienti dedicato, e l’accesso privilegiato a tutti gli eventi e le partnership del brand.


In contemporanea con la serie 80th Anniversary arriva anche il Model Year 2021 di Jeep Renegade, disponibile disponibile con motorizzazioni benzina, diesel e plug-in hybrid e quattro allestimenti (Longitude, Limited, S e Trailhawk). Tra le novità più significative del MY21 troviamo l’aggiornamento del motore diesel Multijet II da 1,6 litri, che ora sviluppa 130 CV a 3.750 giri/min e 320 Nm di coppia a 1.500 giri/min in abbinamento al cambio manuale a sei marce e alla trazione anteriore. Si tratta di un incremento di 10 CV rispetto al precedente 1.6 Multijet II.


Le altre motorizzazioni sono il turbo a tre cilindri da 1 litro, 120 CV di potenza e 190 Nm di coppia massima, abbinato al cambio manuale a sei marce e il turbo a quattro cilindri da 1,3 litri che eroga 150 CV e 270 Nm di coppia massima, abbinato al cambio a doppia frizione DDCT. Entrambe le opzioni a benzina offrono la trazione anteriore. Il propulsore turbo a quattro cilindri da 1,3 litri con tecnologia plug-in hybrid, 190 CV di potenza e 270 Nm di coppia, cambio automatico a sei marce e eAWD completa la gamma motori. Motorizzazione plug-in disponibile, sugli allestimenti top di Gamma S e Trailhawk, anche nella versione da 240cv.

0 commenti