• Redazione

Mini Rockingham GT Edition, solo 50 per l'Italia

Torna Baby Boom, ma questa volta è in allestimento wagon, per celebrare le vittorie di Mini.



Per Mini il termine esagerare è convenzione, al punto che ogni nuova produzione esclusiva del brand britannico sotto l’egida di BMW, si trasforma in un’aspettativa mai disattesa; in poche parole, per Mini, alzare l’asticella è un obbligo e quando si parla di asticella, ci riferiamo a quella del contagiri e del tachimetro.

E dunque ecco arrivare l’ultima nata di Mini, una piccola bomba equipaggiata con il 2 litri twinPower Turbo da 306 cv e ben 450 Nm di coppia, che spingono la compatta della regina a 250 km/h passando da 0 a 100 in soli 4,9 secondi, a questi risultati contribuisce il cambio Steptronic Sport ad 8 rapporti con launch control e trazione integrale All4.



Parliamo dell’ultima nata, la Mini Rockingham GT Edition, un’edizione che si ferma a soli 50 esemplari per il mercato italiano.

Ma se vi aspettavate un’elaborazione sia base Mini 3 porte, rimarrete delusi, perché il costruttore inglese ha voluto pepare la Clubman, esasperando la già esclusiva John Cooper Works, ed anche il nome non è una casualità, infatti si ispira al circuito britannico Rockingham Motor Speedway, dove nel passato le Mini storiche hanno gareggiato.



Per supportare l’incremento prestazionale, la Clubman è stata dotata di sospensioni adattive ribassate di 10 mm. Spiccano, inoltre, i cerchi in lega di alluminio da 18 pollici e le nuove colorazioni White Silver, Chili Red, Midnight Black e Moonwalk Grey.


Chiaramente per rendere la Mini Rockingham GT Edition, ancor più riconoscibile è stato adottato il tetto e le calotte specchi a contrasto e tutte le finiture in piano black e le immancabili strip distintive.



La corsa ad aggiudicarsi uno di questi esclusivi esemplari di Mini è già partita, ma come accade per i concerti delle grandi star, sarà arduo trovarne una.

0 commenti

Post correlati

Mostra tutti