Nissan Qashqai: La AWD ibrida con 158 cavalli (Video)

Com'è e come va su strada il crossover per eccellenza, nella motorizzazione mild-hybrid da 158 cv.


Qashqai, da sempre, vuol dire crossover, perché è un segmento inventato proprio da Nissan; oggi proviamo la top di gamma con 4 ruote motrici, un concentrato di tecnologia a cui non manca proprio nulla.

Ricorderete che abbiamo provato sul canale la motorizzazione di accesso con trazione anteriore e 140 cv, questa è la 4 ruote motrici con il mild-hybrid da 158 cv in allestimento Tekna +, che si pone al vertice di una gamma molto ampia, che culmina con la recente e-power che vi proporremo a breve.


Qashqai Hybrid: Look


L’obbiettivo di Nissan non è semplice, infatti se la deve vedere con una concorrenza estremamente agguerrita, pertanto per affermare la sua leadership ha scelto un look che guarda al futuro e che sa stupire.


Iniziamo dal frontale, con la nuova griglia estesa che domina tutta la vista anteriore, con il radar celato sotto il grande logo.

Spostandoci ai lati troviamo i nuovi gruppi ottici su due livelli, avvolgenti e dal design molto ricercato, dotati di tecnologia full Led a matrice attiva.

La grande bocca di aerazione fa da contrasto a queste due aperture laterali che convogliano i flussi per accentuare la sua capacità aerodinamica.


La fiancata miscela con sapienza linee tese con superfici sinuose, e morbide, mentre i grandi passaruota ospitano nella nostra Tekna+, cerchi in lega da 20 pollici con trattamento diamantato.

Il brancando è protetto da un grande elemento in plastica nera, che contorna anche i passaruota, per proteggerla da piccoli urti.

Il padiglione è a contrasto, con la terza luce che si innalza e prosegue fino a toccare i deviatori sul portellone.


Le misure sono in linea col segmento di appartenenza, con un incremento rispetto al modello precedente.

La lunghezza è di 442 cm, la larghezza di 183 cm, l’altezza di 163 cm ed il passo di 266 cm.


La vista posteriore è alleggerita dai grandi gruppi ottici full Led ad andamento orizzontale, che terminano in fiancata con un disegno geometrico ed originale.

Qui le sciabolate si moltiplicano, dal portatarga, al lunotto che alla base si raccorda con la terza luce, mentre in cima si incastona nel grande spoiler sul tetto.

Lo scudo è protetto da una grande porzione in plastica nera, che viene alleggerito da un elemento in color alluminio.


Qashqai Hybrid: Bagagliaio


L’apertura del bagagliaio è affidata ad un sistema elettrico con riconoscimento ostacoli. Il vano è ampio e regolare, con la soglia non molto alta. Il piano è composto da due pannelli asportabili, che celano un doppio fondo che può ospitare anche la cappelliera.

Il rivestimento è totalmente in moquette, peccato però che i fianchi non siano regolari, ma la cinghia elastica ferma oggetti è molto utile, come la presa a 12 Volt ed i vari ganci.


La capacità è buona e va da 504 litri fino a 1.593 abbattendo gli schianti suddivisi in 40 e 60, si sente però la mancanza di una botola di collegamento con l’abitacolo.


Qashqai Hybrid: Abitabilità posteriore


L’accesso a bordo è agevolato dal raggio di apertura delle portiere, anche se l’andamento del padiglione potrebbe creare qualche piccolo problema ai più alti, ma una volta a bordo lo spazio è buono per tre adulti.

Il tunnel non è molto accentuato, dunque spazio per le gambe di chi siede al centro. Se invece viaggiate in due, la comodità è assicurata, anche grazie al poggia braccio con due porta bicchieri.


La dotazione si completa con due prese USB, una C e l’alta tradizionale, le bocchette dell’aria e tasche nel retro dei sedili e nei pannelli porta. Molto bene i materiali e le finiture.

Qashqai Hybrid: Posto guida


Lo sforzo fatto da Nissan per offrire un auto di livello superiore, emerge nell’abitacolo, realizzato con estrema cura e con materiali di primo livello.


Il nostro esemplare Tekna+ ha in dotazione poltrone rivestite in pelle con cuciture a rombi, che si possono confrontare senza problemi, con le più blasonate premium europee.

Le regolazioni sono elettriche con memoria, massaggio e riscaldamento, ed offrono anche un’ergonomia corretta, per affrontare anche lunghi viaggi in pieno confort.


Qui dominano le plastiche morbide, come nella parte superiore della plancia e dei pannelli porta, con la parte centrale del cruscotto ed i lati del tunnel rivestiti in ecopelle con cucitura a vista.

Tutti comandi sono rivolti verso il guidatore, ed il feedback degli interruttori è gradevole. Apprezzabili i comandi fisici del clima automatico bizona, ma le bocchette dell’aria sono un poco in basso. Molto bene la finitura in plancia che simile l’allumino anodizzato, che troviamo anche nella pulsantiera nei pannelli porta e nel tunnel centrale, che sono dotati di illuminazione ambientale.


Nella parte centrale della plancia troviamo il caricatore ad induzione per il cellulare ed un presa a 12 V, mentre sotto il bracciolo con due livelli di apertura, troviamo altre due prese USB.

Il volante ha un diametro sportivo, con il rivestimento in pelle di qualità eccellente.

Il quadro strumenti è sormontato da un head-up display ricco di informazioni e utilizza uno schermo ad alta definizione da 12,3 pollici altamente configurabile, anche in base ai settaggi di guida, mentre per il sistema di connettività è stato adottato un display da 9 pollici che utilizza una grafica non proprio dell’ultimo grido. Ma non manca nulla, da Apple CarPlay e Android Auto wireless, al navigatore connesso. Molto bene i due rotori al lato ed i pulsanti che richiamano alcune funzioni. Buona anche le telecamera multi inquadrature che si attiva a ridosso degli ostacoli, sia anteriori che posteriori.


Molto bene il joystick del cambio automatico che può essere utilizzato anche attraverso i paddle al volante ed il rotore per selezionare le modalità di guida e l’off-road.


Qashqai Hybrid: Guida


La Qashqai è disponibile è disponibile con un solo motore e due potenze, se nella prima prova ho provato la 140 cv, oggi sono alla guida della 158 cv a trazione integrale.

Ma andiamo per gradi.


Il motore è un 4 cilindri turbo benzina da 1.3 litri, che nel nostro esemplare è supportato da un sistema mild-hybrid a 12 Volt, che contribuisce con i suoi 6 Nm ci coppia alla potenza finale di 158 cv ed una coppia complessiva di 270 Nm.


La risposta all’acceleratore, denuncia un poco di pigrizia in partenza se si schiaccia a fondo, questo a causa del cambio, un CVT a variazione continua, che simula 7 rapporti, che possono essere comandati attraverso i padelle a volante, ma devo ammettere che rispetto ad altri CVT, è stato attenuato l’effetto scooter, con una risposta nei sorpassi adeguata.


La nostra Qashqai è a trazione integrale, che può essere inserita attraverso il rotore sul tunnel, questo consente di viaggiare in trazione anteriore per la maggior parte del tempo, a vantaggio dei consumi, commutando il 4WD solo quando serve, in questo caso la distribuzione della coppia avviene con l’auto dell’elettronica che modula il grip a seconda del fondo.

A proposito di assorbimento del fondo stradale, il nostro esemplare adotta cerchi da 20 pollici con pneumatici a spalla ridotta, che rubano un poco di confort, infatti i tombini, il pavé ed i dossi si sentono abbastanza ed ovviamente se decidete di cimentarvi nel fuoristrada, meglio scegliere coperture adeguate.

Molto bene lo sterzo, con un carico progressivo e un raggio contenuto, inoltre lo trovo molto diretto e la cosa mi piace molto, soprattutto nella guida veloce.

Un plauso anche ai freni, che nonostante debbano rigenerare la batteria, non sono spugnosi al pedale, ma la corsa sul pedale è un po' troppo lunga.


Il sistema mild hybrid consente alla nostra Qashqai consumi molto interessanti, con una media da computer di circa 7 l/100 km.


Molto bene la luminosità dell’abitacolo grazie al tetto panoramico in cristallo, ma la visibilità nel posteriore paga pegno al design, ma per questo vengono in aiuto le telecamere esterne. Confort acustico molto efficace, con il 4 cilindri che filtra poco nell’abitacolo, tranne che in accelerazione, ma nel complesso è tra i migliori del segmento.


Qashqai Hybrid: Sicurezza


Chiudiamo parlando dei sistemi di sicurezza ADAS, tanti ed efficaci, infatti parliamo di un livello 2 di guida autonoma, con Cruise Control adattivo, mantenimento di corsia attivo, frenata automatica di emergenza, lettore cartelli stradali, riconoscimento pedoni e ciclisti e molti altri, ma la cosa che ho apprezzato di più è che basta un pulsante in plancia per attivare una copertura completa di sicurezza.


Qashqai Hybrid: Prezzo


Lo ammetto, questa Qashqai 158 cv 4wd mi ha convinto sotto numerosi aspetti, sia per quanto riguarda le prestazioni e l’efficienza, che il piacere di guida e la ricca dotazione, nonché le finiture ed i materiali che l’avvicinano più ad una premium piuttosto che ad una vettura generalista.


Ottima per i lunghi viaggi, ma anche per i tratti urbani, senza disdegnare il fuoristrada, ma chiaramente il prezzo è in linea con la ricca offerta di questa Qashqai, infatti per la nostra Tekna+ da 158 cv Xtronic, il costo è di € 45.020, ma la gamma parte da € 27.830 per la Vista da 140 cv.


CONFIGURA NUOVA NISSAN QASHQAI


Fateci sapere cosa ne pensate commentando sotto questo articolo oppure sotto il video sul canale YouTube di Showcar. Non dimenticatevi di seguirci sui nostri canali social - Facebook, Instagram e Tik Tok - e di scriverci, per qualsiasi domanda e curiosità, al numero SMS/Whatsapp 3515680441. Ci trovate anche in televisione sui canali di ShowcarTV!


Qashqai Hybrid: Video



0 commenti

Post correlati

Mostra tutti