top of page

Škoda Superb: La quarta generazione

Ecco le novità della nuova Škoda Superb station wagon... anche plug-in hybrid.


È arrivata la quarta generazione dell’ammiraglia Škoda Superb e sarà disponibile, per l’Italia, esclusivamente nella versione station wagon, mentre per gli altri mercati ci sarà anche la berlina a due volumi.


Se il look aveva convinto già nella scorsa edizione, ora si affina, rendendo l’efficienza aerodinamica uno dei punti forti della nuova Škoda Superb, con un cd di 0,25 per la station wagon, che rappresenta il 15% in meno rispetto alla generazione precedente.

Il frontale mostra una calandra ottagonale, il nuovo logo Škoda e modanature in Unique dark Chrome. Anche l’illuminazione fa un passo in avanti, con gruppi ottici anteriori LED Matrix opzionali di seconda generazione, che sono di serie sull’allestimento L&K.



Le luci posteriori, invece, si fanno più sottili e offrono, a pagamento (tranne che per la L&K), indicatori di direzione dinamici e una funzione animata Coming/Leaving Home.


Parlando della versione che interessa il mercato italiano, si può dire che vanti un bagagliaio da record per la categoria, con una capacità che parte da 690 litri, fino a raggiungere i 1.920 con i sedili posteriori abbattuti. Le dimensioni, in generale, sono cambiate rispetto alla terza generazione di Škoda Superb SW, con una lunghezza che cresce di 4 cm, per un totale di 490 cm, una larghezza che diminuisce fino a 185 cm è un’altezza che cresce leggermente a 148 cm. I cerchi in lega di serie misurano da 16 a 19 pollici.



Anche il design degli interni è tutto nuovo, con una consolle centrale più ordinata, che vede la leva del cambio posizionata sul piantone dello sterzo, così da ottenere un maggiore spazio nel tunnel. L’aspetto tecnologico è fondamentale, con un touchscreen centrale che misura da 10 a 13“ e un Virtual Cockpit da 10” offerto di serie, che vede l’introduzione di una grande novità su Superb, l’head-up display, disponibile, però, solo a pagamento.


Non possiamo non menzionare gli innovativi Škoda Smart Dial (scopri di più) multifunzione, posizionati tra il display dell’infotainment e la consolle centrale, estremamente efficienti oppure il nuovo Phone Box con ricarica e raffreddamento induttivo da 15 W.



Molta l’attenzione dedicata anche al comfort e alla sostenibilità, il primo garantito dai nuovi sedili Ergo con 10 cuscini massaggianti a comando pneumatico e il secondo grazie all’utilizzo di tessuti realizzati in materiali riciclati al 100% per i rivestimenti.


Da far presente, che anche le classiche soluzioni Simply Clever, come l’ombrello o il raschietto per il ghiaccio, sono realizzate con materiali sostenibili.



Per quanto riguarda i propulsori, la nuova Škoda Superb è disponibile in ben sei varianti, dalle classiche endotermiche, a quelle elettrificate.


Partiamo da quella più green, disponibile solo per la nostra versione station wagon, ovvero la ibrida plug-in da 204 cv, equipaggiata con un cambio DSG a 6 marce. Grazie a una batteria da 25,7 kWh lordi, l’ibrida ricaricabile è in grado di percorrere in modalità 100% elettrica oltre 100 km in ciclo WLTP, ben 40 in più rispetto al modello precedente, mentre, per quanto riguarda la ricarica, riesci ad arrivare al completamento in solo 2:30 ore, a una velocità massima di 11 kW presso wall box domestiche o punti di ricarica in corrente alternata.



Passando ai motori a benzina, sono tre le possibilità tra cui scegliere:

  • 1.5 TSI mHEV da 150 cv;

  • 2.0 TSI da 204 cv;

  • 2.0 TSI da 204 cv con trazione integrale.

Infine, i due diesel:

  • 2.0 TDI da 150 cv;

  • 2.0 TDI da 193 cv e trazione integrale.

Tutte le versioni sono equipaggiate con il cambio automatico DSG a 7 marce.




0 commenti

Post correlati

Mostra tutti

Comments


bottom of page