• Simone Facchetti

Cupra Born, nel 2021 la prima elettrica del marchio con 500 km di autonomia, anche in abbonamento

La prima auto elettrica di Cupra si chiamerà Born: derivata dalla concept el-Born, sarà la gemella sportiva di Volkswagen ID.3.


Tra i modelli protagonisti della conferenza online che lo scorso 22 febbraio ha celebrato i primi tre anni di Cupra c'è lei, la nuova Cupra Born. Si chiamerà semplicemente così la versione definitiva della prima auto elettrica del marchio, anticipata nel 2020 dal prototipo Cupra el-Born. Un veicolo strategico, che contribuirà a raggiungere l'obiettivo di raddoppiare i volumi di vendita del marchio nel 2020.


Cupra Born: 500 km di autonomia, anche in abbonamento


Cupra Born sarà, in sostanza, la gemella in chiave sportiva di Volkswagen ID.3. Dunque una monovolume a zero emissioni locali, caratterizzata da uno stile dedicato (ad eccezione della fiancata) che inaugura il family feeling che vedremo sui prossimi modelli, a cominciare dalla versione di serie del SUV coupé Cupra Tavascan.


La Casa promette per Cupra Born prestazioni elevate (ancora non è chiaro se sarà utilizzata la trazione solamente posteriore oppure quella integrale con doppio motore), fino a 500 km di autonomia e una grande attenzione alla sostenibilità ambientale, grazie all'utilizzo di materiali plastici riciclati per alcuni componenti.


Cupra Born nasce per "contribuire all'elettrificazione della Spagna e del mondo" e lo farà anche grazie a formule innovative: è il caso dell'abbonamento con un canone mensile che ne comprenderà l'utilizzo e altri servizi correlati.



Un nuovo modello di vendita per Cupra


Per rispondere alle richieste di una nuova generazione di utenti e garantire un modello di vendita più efficiente e sostenibile per il marchio, il secondo pilastro strategico di Cupra consisterà proprio nell’attuazione di una nuova strategia di distribuzione. Il lancio di Cupra Born comporterà l’implementazione dell’agency model, un sistema dirompente che rafforzerà la presenza online della rete di concessionari.


Inoltre, il marchio intende aumentare la propria visibilità sulle strade aprendo City Garage Store nelle zone centrali delle principali città del mondo. All'apertura di spazi esclusivi in Città del Messico, Amburgo o Barcellona, seguirà prossimamente quella del nuovo City Garage Store a Monaco di Baviera.


Con questo nuovo modello di vendita, Cupra vuole espandere la sua rete globale e raggiungere 800 punti vendita entro la fine del 2022. Allo stesso tempo, il marchio prevede di raggiungere i 1.000 Cupra Masters, considerati il volto umano del marchio, selezionati e formati per poter guidare il rapporto con il cliente, dal primo contatto ai servizi legati all’auto.






0 commenti

Post correlati

Mostra tutti