• Simone Facchetti

Genesis GV60: l'elettrica premium a misura d'Europa | Prime foto e info

La nuova Genesis GV60 è il terzo modello di Hyundai Motor Group a nascere sulla piattaforma modulare elettrica e-GMP.



Genesis Motor Europe, divisione europea del brand di lusso del gruppo Hyundai, ha svelato le prime immagini e e informazioni ufficiali relative a Genesis GV60, il primo modello 100% elettrico del marchio ad essere costruito su una piattaforma dedicata all'elettrico. Si tratta, inoltre, del secondo modello sviluppato da Genesis con un occhio di riguardo per il Vecchio Continente, mercato in cui il giovane brand coreano è sbarcato nelle scorse settimane.


Genesis GV60: piattaforma e-GMP, stile rassicurante



Nata sulla piattaforma modulare e-GMP di Hyundai IONIQ 5 e Kia EV6, Genesis GV60 è un crossover dalle dimensioni medie (attorno ai 4,60 metri di lunghezza), che si pone alla base dell'offerta, al contrario della prima elettrica di Genesis destinata al mercato USA (la G80) che si posiziona invece nel segmento E. L'architettura dedicata permette di rivoluzionare i volumi della vettura, offrendo più spazio per passeggeri e bagagli grazie al ridotto ingombro del powertrain elettrico e della batteria, integrata nella parte bassa del pianale.


Ne deriva così uno stile inedito per il brand: la filosofia Athletic Elegance rimane, con dettagli iconici come i gruppi ottici sdoppiati, ma spariscono le proporzioni viste sugli altri modelli della gamma, ossia il cofano lungo, l'abitacolo arretrato e le linee tese. Qui, infatti, le superfici sono morbide, levigate, e anche l'aspetto generale della vettura è meno aggressivo, più "rassicurante".



L'ormai classica calandra "Crest Grille" viene spostata in basso per raffreddare il pacco batterie ad alta tensione (quando necessario), mentre il logo alato viene ridotto nello spessore di circa l'80% rispetto alle altre vetture in gamma. Una scelta che premia l'aerodinamica, al pari delle maniglie a filo carrozzeria che si aprono non appena il conducente si avvicina. Singolare la soluzione sviluppata per rendere virtualmente sospeso il montante C, così come l'adozione di sottili telecamere al posto degli specchietti retrovisori tradizionali.


Genesis GV80: interni e infotainment



Un'immagine decisamente più vicina a quella delle altre Genesis è presente all'interno di GV60. L'atmosfera è premium, grazie ad un'accurata selezione di materiali di alta qualità, sia da vedere sia da toccare. Linee morbide, elementi ad effetto sospeso, dettagli preziosi (come il volante a due razze e le maniglie delle portiere che riprendono il logo alato oppure il selettore a impulsi elettrici Crystal Sphere) si accompagnano ad uno spazio da record in rapporto alle dimensioni esterne, complice il pavimento completamente piatto.


Infine, spazio alla tecnologia, con il posto guida ccIC (connected car Integrated Cockpit) che riunisce sotto un unico pannello la strumentazione digitale e il display touch dell'infotainment AVNT (audio, video, navigation e telecommunication).

0 commenti

Post correlati

Mostra tutti