• Simone Facchetti

Hyundai IONIQ 5 diventa un taxi a guida autonoma: su strada nel 2023

Dalla collaborazione tra Motional e il Gruppo Hyundai nasce il Robotaxi IONIQ 5 con guida autonoma di livello 4.


Motional, (joint venture fondata da Hyundai Motor Group e Aptiv, leader nella fornitura di tecnologie per la guida autonoma) e Hyundai Motor Group hanno unito le forze per portare su strada entro il 2023 un veicolo a guida autonoma realmente funzionante su base Hyundai IONIQ 5.


Hyundai IONIQ 5 Robotaxi: come è fatto il crossover elettrico a guida autonoma


Il progetto, che prende il nome di Robotaxi IONIQ 5, si basa sul crossover elettrico lanciato negli scorsi mesi, opportunamente allestito per rispettare i requisiti stabiliti dalla SAE nel livello 4 di guida autonoma. In sintesi, un'auto con guida autonoma di livello 4 è in grado operare in totale autonomia e sicurezza e non richiede alcun intervento da parte del conducente, che può comunque prendere il controllo del veicolo in qualsiasi momento data la presenza di volante e pedali.



I sensori per la guida autonoma sono ben visibili anche dall'esterno, rendendo facilmente distinguibile il robotaxi dal veicolo non a guida autonoma: in totale, ce ne sono ben 30 tra telecamere, radar e LiDAR, offrendo all'intelligenza artificiale che guida il veicolo una completa percezione a 360 gradi della realtà circostante.


La guida autonoma è stata sviluppata unendo la piattaforma elettrica e-GMP di Hyundai Motor Group con la comprovata tecnologia senza conducente di Motional, che si serve di avanzati sistemi di deep-learning forti di decine di anni di raccolta dati.



Dove cambia meno il Robotaxi IONIQ 5 rispetto alla vettura di partenza è nell'abitacolo: gli interni di IONIQ 5, infatti, sono già predisposti per essere "vissuti" non solo durante il viaggio ma anche durante le soste per la ricarica, con una conformazione di spazi e arredi che ricorda più quella di un salotto che non quella di un'auto tradizionale.


L'abbinamento con la guida autonoma, dunque, è la naturale evoluzione di un abitacolo in cui gli occupanti possono distendersi e rilassarsi mentre l'auto li porta a destinazione. Non solo: una serie di interfacce specifiche consentirà ai passeggeri di interagire in modo intuitivo con il veicolo durante il percorso, per esempio per dare indicazioni al robotaxi di fare una tappa aggiuntiva.



Motional sarà anche in grado di fornire assistenza remota al veicolo nel caso in cui i robotaxi IONIQ 5 dovessero incontrare un insolito scenario, come una ricostruzione della sede stradale o un allagamento. In un tale evento, un operatore Motional potrebbe connettersi istantaneamente al veicolo da remoto e indirizzarlo verso un nuovo percorso.


Hyundai IONIQ 5 Robotaxi: su strada nel 2023, in anteprima a IAA Mobility 2021


Il Robotaxi IONIQ 5 solcherà le strade nel corso del 2023 come primo veicolo "commerciale" di Motional, che lo utilizzerà nel suo servizio pubblico di ride-hailing senza conducente sfruttando la rete di Lyft, società americana alternativa a Uber.


L'anteprima mondiale dei Robotaxi IONIQ 5 avverrà già la prossima settimana al Salone di Monaco IAA Mobility 2021 (7-12 settembre).

0 commenti

Post correlati

Mostra tutti