Jeep Compass e-Hybrid: Proviamo la S (Video)

Come funziona il nuovo sistema ibrido e-Hybrid su Jeep Compass?


Introdotto prima su 500X e Tipo e, in seguito, su Tonale, il mild-hybrid che sembra un full è arrivato in Stellantis.

Jeep, ovviamente, non poteva essere da meno, adottando questo sistema su Renegade e su Compass, protagonista della nostra prova.


Compass e-Hybrid: Design e dimensioni


Il modello in prova è nell'allestimento S, che si contraddistingue per la totale assenza di cromature e per tutte le modanature in tinta con la carrozzeria, molto belle, ma un po' delicate.

Nel frontale spicca la griglia sottile con le tipiche sette feritoie in total black, che si estende fino ad inglobare i proiettori con tecnologia full Led.


Il paraurti è massiccio con due grandi prese d’aria, la prima include i fari supplementari, anche in questo caso alimentati a diodi, mentre nella seconda troviamo annegato il radar.

Nella parte inferiore, nessuno skid-plate, bensì uno spoiler con un elemento nero che lo rende molto grintoso.



La vista laterale non varia rispetto alle altre versioni, fatta eccezione per le minigonne con un labbro di protezione, i passaruota in tinta ed il padiglione bi-color.

I cerchi in lega sono da 19 pollici con pneumatici a spalla da 45; il disegno è specifico per l’allestimento S, con trattamento nero lucido.


Le misure sono tipicamente da segmento C, con una lunghezza di 440 cm, una larghezza di 182 cm, un’altezza di 163 cm ed un passo di 264 cm.



La vista posteriore resta pressoché invariata, con i nuovi gruppi ottici ad andamento orizzontale, con la nuova firma luminosa a Led introdotta con il restyling. Anche qui troviamo la cura S, con lo scudo totalmente in color carrozzeria.


Compass e-Hybrid: Bagagliaio

L’apertura del bagagliaio è affidata ad un comando elettrico, con una soglia non molto alta ed il fondo posizionabile su due livelli. Non c’è un vero e proprio doppio fondo, bensì uno spazio attrezzato.

Molto bene le finiture, che prevedono anche un tappeto supplementare, ma ai fianchi in plastica rigida avrei preferito la moquette, in compenso troviamo una presa a 12 V e due comodi pozzetti.


La capacità resta invariata rispetto agli altri modelli, infatti la batteria è posizionata sotto il tunnel centrale e non nel bagagliaio, come avviene abitualmente. I litri a disposizione sono 423, che arrivano a 1.270, abbattendo gli schienali dei sedili frazionati in 40 e 60, in più si può abbattere la sola parte centrale - che in realtà è il bracciolo -per caricare colli lunghi.


Compass e-Hybrid: Abitabilità posteriore

L’abitabilità posteriore è molto buona per tre adulti, infatti il tunnel non è molto pronunciato, lasciando spazio alle gambe di chi siede centralmente.

Il bracciolo comprende due porta bicchieri ed in più ci sono due bocchette dell’aria, una presa USB, una a 12 V e la comoda presa a 230 V.

Completano la dotazione le tasche sul retro dei sedili anteriori e sui pannelli porta.


Compass e-Hybrid: Interni


In abitacolo la tecnologia regna sovrana, con due grossi display che dominano la plancia.


Ma andiamo per ordine, partendo dai sedili, ottimamente rivestiti in pelle e dotati di riscaldamento e regolazioni elettro-attuate su numerose vie. La conformazione è ergonomica con le imbottiture molto morbide e comode.

I materiali e le finiture sono di buona qualità, con numerose superfici realizzate con plastiche morbide, mentre quelle rigide sono presenti, ma meno in vista. Gli assemblaggi sono corretti e nel corso della prova non ho riscontrato alcun cigolio.


La plancia è realizzata molto bene con un design moderno e lineare, dove la parte centrale è in pelle con una cucitura a vista molto interessante dal punto di vista estetico.

Mi è piaciuta molto la finitura in simil-legno ed alluminio che suddivide il cruscotto, che eleva di molto la qualità percepita.


Nel tunnel centrale in piano black troviamo la grande leva del cambio automatico, che avrei preferito fosse più moderna e a impulsi elettrici, mentre, sotto i comodi comandi fisici del clima automatico bi-zona, trovano spazio due prese USB, una C ed una A ed il vano per caricare il cellulare ad induzione.

L’assenza della leva del freno a mano, lascia spazio ad un grade pozzetto porta bicchieri, ed un altro lo troviamo sotto il bracciolo.


Molto bello il nuovo volante con numerosi tasti, ma facili da individuare, peccato che manchino i paddle del cambio automatico.


Compass e-Hybrid: Infotainment


Come anticipato, il nuovo quadro strumenti totalmente digitale da 10,25" è altamente configurabile e molte schermate si possono settare in stile widget.

Per il sistema di connettività, lo schermo touch da 10,1" si pone al vertice per fluidità di funzionamento e specifiche.

Apple CarPlay e Android Auto sono wireless, mentre troviamo una ricca serie di informazioni nella sezione e-hybrid, che consentono di tenere sott'occhio i flussi e le statistiche di consumo, nonché i dati in tempo reale.

Bene anche le telecamere con vista 3D e la possibilità di selezionare ogni inquadratura in maniera singola, funzione molto valida per il fuoristrada e per i parcheggi. In più, possiamo contare sui comandi vocali intelligenti grazie ad Alexa.

Compass e-Hybrid: Motore e sistema ibrido


Provato recentemente sulla 500X Hybrid e, prossimamente, sulla Tonale, il motore della nostra Jeep Compass e-Hybrid è il 1.5 capace di erogare 130 cv di potenza e 240 Nm di coppia, abbinato a un sistema ibrido a 48 V, che funziona un po’ come un full hybrid. Infatti, ad accompagnare l’unità termica a ciclo Atkinson, troviamo un piccolo motore elettrico posizionato sul cambio che fornisce 15 kW di potenza extra, ma l’aspetto più interessante riguarda la marcia in full electric, che solitamente nelle mild hybrid non avviene, mentre, invece, la nostra Compass può procedere a zero emissioni in partenza fino a 30 o al massimo 40 km/h e in retromarcia.

Il vantaggio sta anche nel veleggiamento, ovvero se rilasciate l’acceleratore in marcia costante, ad esempio sugli 80 o 90 km/h, il motore termico lascia spazio all’unità elettrica, abbattendo di fatto i consumi.


La rigenerazione della batteria che ha una capacità di 0,8 kWh avviene sia in frenata che rilascio, con il sistema che lascia sempre una giusta riserva di ricarica, per alimentare lo Start&Stop e numerosi dispositivi elettronici.

Parlando di frenata, nonostante il sistema rigenerativo, la risposta al pedale è molto buona, senza quella spugnosità o resistenza tipica di questo sistema.


Compass e-Hybrid: Guida

Alla guida La nuova Jeep Compass Hybrid offre una sorprendente fluidità nell’erogazione, grazie al lavoro dei due propulsori. Adeguate le prestazioni, con uno 0 a 100 coperto in 10 secondi e una velocità massima di 193 km/h.

La trasmissione è affidata a un cambio automatico a 7 rapporti, non abbiamo il selettore per le modalità di guida, ma, per una guida più grintosa, basta spostare la manovella a sinistra e optare per il manuale. Questo doppia frizione denuncia qualche piccolo ritardo in accelerazione, ma quando il motore è a regime, le cambiate sono molto fluide, peccato che non siano presenti i paddle al volante.


Il piacere di guida è garantito da un buon assorbimento del fondo stradale e dal lavoro delle sospensioni, che anche in presenza dei nostri cerchi da 19 pollici, con copertura da 45, lavorano con efficacia.

Il rollio si sente, ma è contenuto, mentre lo sterzo rimane abbastanza preciso, con un carico corretto sia nel traffico cittadino che nell’extraurbano.

Ottimo il comfort acustico, da vettura di categoria superiore.


Compass e-Hybrid: Consumi


I consumi potrebbero essere un po' più ridotti, ma comunque sono piuttosto contenuti, con una media, da computer di bordo, di 7 litri x 100 km, ma non è difficile fare di meglio, infatti, in ambito urbano la nostra Compass, privilegia l’andatura in full electric, ma se viaggiate prettamente in autostrada, la versione turbodiesel, riesce ad essere leggermente più efficiente, ma se l'obiettivo è quello di sostituire il gasolio, la strada è quella giusta.


Compass e-Hybrid: ADAS


Qui abbiamo un livello 2 di guida autonoma, abbiamo il centramento di corsia, il Cruise Control adattivo, il lettore dei segnali stradali e molto altro.


Compass e-Hybrid: Prezzi


Jeep Compass e-Hybrid ha un prezzo di partenza di € 36.200, che sale a € 43.450 per l'allestimento dell'esemplare in prova, optional e promozioni escluse.


CONFIGURATORE JEEP COMPASS E-HYBRID


Fateci sapere cosa ne pensate commentando sotto questo articolo oppure sotto il video sul canale YouTube di Showcar. Non dimenticatevi di seguirci sui nostri canali social - Facebook, Instagram e Tik Tok - e di scriverci, per qualsiasi domanda e curiosità, al numero SMS/Whatsapp 3515680441. Ci trovate anche in televisione sui canali di ShowcarTV!


Compass e-Hybrid: Video



0 commenti

Post correlati

Mostra tutti