• Redazione

Mercedes EQS: svelata l'ammiraglia elettrica con 770 km di autonomia

Mercedes EQS, la prima berlina elettrica della Stella, eleva le caratteristiche dell'ammiraglia Classe S declinandole a zero emissioni.



Se il SUV EQC ha aperto, nel 2019, una nuova pagina della storia di Mercedes, con la EQS si apre un vero e proprio nuovo capitolo. La prima berlina luxury completamente elettrica di Mercedes è infatti il primo modello a basarsi sull'architettura modulare per le vetture elettriche della categoria superiore e luxury.


Nonostante spesso ci si sia riferiti a EQS come alla "Classe S elettrica", la vettura si basa su un'architettura dedicata, pensata espressamente per i veicoli a batterie. Questa concezione completamente nuova ha permesso di adottare un "purpose design": con la sua linea monoarco e il design “cab forward” con coda fastback, EQS si differenzia nettamente dai modelli con motore a combustione interna già a un primo sguardo. La filosofia di design della purezza sensuale, combinata con il modern luxury, si riscontra nelle superfici ben modellate, nelle fughe ridotte e nei passaggi continui (“seamless design”).


Il frontale forma nel suo insieme l'unità Black Panel. I fari innovativi, uniti da una fascia luminosa, e la mascherina del radiatore in nero (Black Panel) ne caratterizzano la linea originale. La mascherina del radiatore Black Panel con la Stella Mercedes centrale può diventare ancora più esclusiva: scegliendo la versione con motivo a stelle tridimensionale. Questo pattern Mercedes-Benz è disponibile in abbinamento agli esterni AMG Line o Electric Art. Il motivo riprende la Stella originale della Daimler-Motorengesellschaft, registrata come marchio di fabbrica nel 1911.


Un sofisticato lavoro di affinamento aerodinamico, condotto sulla base del “purpose design”, ha permesso ai tecnici di Mercedes di conseguire un nuovo valore record di Cx, pari a 0,20. Questo rende EQS è dunque l'auto di serie più aerodinamica al mondo. Ad approfittarne è soprattutto l'autonomia, ma anche sul fronte del comfort acustico EQS si piazza tra le migliori, con il consistente contributo di un fruscio aerodinamico estremamente basso.


Efficace sembra anche il sistema di recupero di energia: dei 5 m/s² che costituiscono la massima decelerazione del programma di recupero DAuto, fino a 3 m/s² sono ottenuti mediante il recupero di energia (2 m/s² provengono dai freni alle ruote). È dunque possibile ridurre la velocità fino all'arresto completo senza premere il pedale del freno, per non parlare dei vantaggi in termini di autonomia che si ottengono con questa strategia di rigenerazione dell'energia e con l'elevata potenza di recupero (fino a 290 kW). La decelerazione è utilizzata anche quando l'auto si avvicina ad altri veicoli e prosegue fino al suo arresto, ad esempio ad un semaforo. Il sistema di assistenza ECO ottimizza il recupero intelligente dell'energia, che varia in base alla situazione e interviene in anticipo tenendo conto di una serie di fattori, tra cui le condizioni del traffico o le caratteristiche topografiche del percorso. Il conducente può inoltre impostare manualmente tre livelli di recupero e la funzione “Sailing” con le levette di innesto sul volante.

Con un'autonomia fino a 770 chilometri (secondo il ciclo WLTP) e una potenza fino a 385 kW, EQS si attesta sui livelli di una berlina moderna del segmento di Classe S anche in termini di prestazioni propulsive. È inoltre in programma una versione Performance fino a 560 kW. Tutti i modelli EQS dispongono di una catena cinematica elettrica (eATS) sull'asse posteriore, mentre le versioni a trazione integrale 4MATIC montano un'eATS anche sull'anteriore.

Con EQS nasce una nuova generazione di batterie che vantano una densità energetica nettamente incrementata. La maggiore delle due batterie ha un contenuto di energia utilizzabile di 107,8 kWh. Sviluppato inhouse, l'innovativo software di gestione della batteria permette di eseguire gli aggiornamenti “over the air” (OTA). In questo modo la gestione dell'energia è sempre aggiornata lungo tutto il suo ciclo di vita. Per quanto concerne la composizione chimica delle celle, la percentuale di cobalto dei catodi è scesa al 10%.


EQS si ricarica in corrente continua presso le stazioni di ricarica rapida fino a 200 kW. Già dopo 15 minuti la corrente immessa nella batteria basta a garantire fino a 300 chilometri di autonomia (nel ciclo WLTP). A casa o alle stazioni di ricarica pubbliche, EQS si ricarica comodamente con il suo caricabatteria in corrente alternata fino a 22 kW. In Giappone, EQS supporterà anche la ricarica bidirezionale, ossia in entrambe le direzioni. Sono inoltre previsti programmi di ricarica intelligente, che possono attivarsi in automatico in base all'ubicazione, e funzioni che contribuiscono a ridurre le sollecitazioni cui è sottoposta la batteria durante la ricarica.

Mercedes-Benz garantisce con i certificati di origine l'immissione nella rete elettrica di una quantità di energia da fonti rinnovabili pari a quella prelevata per ricaricare con Mercedes me Charge. La ricarica verde Green Charging è parte fissa del servizio Mercedes me Charge dal 2021. Mercedes me Charge sa fare però ancora di più: con Plug & Charge ricaricare EQS è facilissimo, basta fermarsi alla stazione di ricarica giusta[5], aprire lo sportello, inserire il connettore e già ha inizio il rifornimento di corrente. La rete di stazioni è fittissima e conta oltre 500.000 punti di ricarica in 31 Paesi, di cui oltre 200.000 in Europa. Inoltre, con «IONITY: illimitato» tutti i clienti europei di Mercedes me Charge hanno accesso gratuito alla rete di stazioni a ricarica rapida per un anno dall'attivazione del servizio.


La navigazione con Electric Intelligence programma il percorso più comodo e veloce, pause di ricarica incluse, sulla base di numerosi fattori, e reagisce in modo dinamico alle code o ad una variazione dello stile di guida. Una novità di EQS è una visualizzazione nel sistema di Infotainment MBUX (Mercedes-Benz User Experience) che indica se la capacità della batteria disponibile è sufficiente per tornare al punto di partenza senza ricaricare. Nel calcolo del percorso viene data la preferenza alle stazioni di ricarica aggiunte manualmente e il conducente può escludere una o più stazioni di ricarica suggerite in automatico. Il sistema calcola anche i costi di ricarica stimati per ogni sosta di rifornimento. EQS è la prima Mercedes-Benz su cui si potranno utilizzare gli aggiornamenti “over the air” (OTA) per attivare funzioni completamente nuove. L'offerta alla data del lancio prevede: due programmi di marcia speciali per conducenti giovani e personale di servizio, piccoli giochi e il programma demo “The best or nothing”. Dopo l'acquisto sarà quindi possibile modificare per alcuni equipaggiamenti la configurazione originaria a nuovo per allineare EQS ai propri gusti personali. Sarà possibile anche abilitare l'angolo di sterzata maggiore, pari a 10 gradi, per l'asse posteriore sterzante. Oltre alla consueta possibilità di acquistare singole funzioni sono previsti anche abbonamenti, attivazioni temporanee e periodi di prova gratuiti.

Con l'ENERGIZING AIR CONTROL PLUS, Mercedes-Benz affronta il tema della qualità dell'aria a bordo di EQS con un approccio olistico. Il sistema si basa sui parametri: Filtrazione, Sensori, Visualizzazione e Trattamento dell'aria. Il filtro HEPA (High Efficiency Particulate Air) trattiene con un altissimo livello di filtrazione polveri sottili, microparticelle, polline e altre sostanze contenute nell'aria esterna in ingresso. Inoltre, lo strato al carbone attivo riduce il biossido di azoto, gli ossidi di azoto e gli odori. Il filtro HEPA è certificato “OFI CERT” ZG 250-1 per virus e batteri. La preclimatizzazione consente di purificare l'aria presente nell'abitacolo già prima di salire a bordo. I valori relativi alle polveri sottili all'esterno e all'interno dell'abitacolo vengono inoltre indicati in MBUX. Nel menu dedicato è possibile consultare nel dettaglio questi dati. Se la qualità dell'aria esterna è bassa, il sistema può anche raccomandare di chiudere i finestrini laterali o il tetto scorrevole.



EQS dispone di porte Comfort automatiche davanti e dietro. Quando il conducente si dirige verso l'auto, le maniglie delle porte fuoriescono dalle loro sedi. Giunto a minore distanza, la porta lato guida si apre automaticamente. Con MBUX il guidatore ha inoltre la possibilità di aprire le porte posteriori a distanza, ad esempio per far salire in auto i bambini davanti alla scuola.

EQS è un'auto molto intelligente che dispone di oltre 350 sensori, a seconda dell'equipaggiamento. Questi rilevano distanze, velocità e accelerazioni, condizioni di luminosità, precipitazioni e temperature, la presenza di persone sui sedili, il battito delle palpebre del guidatore o il parlato degli occupanti. Tutte queste informazioni sono elaborate da centraline di comando che prendono decisioni in poche frazioni di secondo sulla base di algoritmi e che costituiscono, per così dire, il “cervello” dell'auto. Nuova EQS è in grado di ampliare le sue capacità basandosi su esperienze nuove, grazie all'intelligenza artificiale (AI).

La progettazione olistica del suono permette di percepire a bordo di EQS il cambio di paradigma da motore a combustione interna ad auto elettrica anche acusticamente. Scenari sonori diversi consentono un set-up acustico personalizzato: in abbinamento al Surround Sound System Burmester®, EQS dispone dei due scenari Silver Waves e Vivid Flux. Queste Sound Experiences possono essere selezionate e disattivate dal display centrale. Un altro scenario sonoro, Roaring Pulse, può essere attivato con la tecnologia “over the air”. All'interno dello scenario sonoro specifico si muove anche il suono di guida interattivo, riprodotto dagli altoparlanti del Sound System.

Una novità per l'ENERGIZING COMFORT sono i tre programmi ENERGIZING NATURE: «Radura», «Oceano» e «Pioggia estiva». Questi programmi offrono un'esperienza sonora immersiva e molto realistica da vivere nell'auto. I suoni rilassanti sono stati creati in collaborazione con Gordon Hempton, esperto di acustica legata alla natura. Come accade con gli altri programmi dell'ENERGIZING COMFORT, attraverso luci e immagini suggestive si stimolano anche altri sensi.

A rendere agile e brillante la EQS contribuisce l'asse posteriore sterzante di serie, che presenta un angolo di sterzata massimo di 4,5°. In alternativa è possibile ordinare un asse posteriore sterzante con angolo di sterzata fino a 10°, che può anche essere attivato in un secondo momento con un aggiornamento “over the air” (OTA). In questo modo EQS, la cui lunghezza supera i cinque metri, arriva a disporre di un diametro di volta di 10,9 metri, che la mette sullo stesso piano di molte compatte. Nel display centrale, all'interno del menu del programma di marcia, vengono visualizzati l'angolo sull'asse posteriore e le traiettorie.

Grazie ai potenti sensori ambientali, i sistemi di assistenza al parcheggio possono aiutare meglio il guidatore nelle manovre. Con il sistema di assistenza al parcheggio con attivazione a distanza, il conducente può entrare e uscire da un parcheggio utilizzando lo smartphone. con la predisposizione per l'INTELLIGENT PARK PILOT EQS è pronta per il servizio di parcheggio automatizzato (AVP, livello SAE 4). Insieme all’equipaggiamento necessario e al corrispondente servizio Connect (in funzione del Paese), la vettura dispone della tecnologia per entrare e uscire dagli autosilos dotati di infrastrutture AVP in modo completamente automatico e senza conducente, purché le leggi nazionali lo consentano.


Mercedes EQS: galleria foto



0 commenti

Post correlati

Mostra tutti